Menu

ANNUNCIATA XBOX ONE – Il Boxone per gli amici

Ci siamo, Microsoft ha fatto la sua mossa, la nuova console si chiamerà XBOX ONE - il Boxone per gli amici -  avrà caratteristiche tecniche che dovrebbero essere abbastanza equivalenti da quelle annunciate da PS4 (ma confesso che da quando Atari mi ha “fregato” col Lynx non ci faccio più molto caso…).

Il Boxone in tutto il suo splendore

Il Boxone in tutto il suo splendore

Non l’ho vista tutta, quindi potrei essermi perso i dettagli devastanti…ma non credo sinceramente si sia detto tanto di più di quel che ho sentito, il fatto è che non sono più impressionato

La grafica sempre più pompata è puramente un “orpello” (come direbbe Ghezzi) che  lascia l’occhio prevedibilmente soddisfatto, le funzioni “social” sono interessanti quando portano reale innovazione nella fruizione, il multitasking è bello ma necessario davvero?

Perchè mentre guardo la TV devo chattare su Skype, giocare a COD, farmi un bidet, tutto insieme?

Non è che voglio demolire per forza il lavoro dei ragazzi di Microsoft, sono principalmente un boxaro e sono certo che il Boxone saprà fare il suo lavoro una volta che scenderà in pista (dicono prima della fine del 2013), ma dopo una presentazione del genere, mi viene da dire:“Ok bello tutto ma…i giochi?”

Il fatto è che non mi trovo tanto d’accordo sui format di queste presentazioni;  frutto di ricerche di marketing e programmazione a tavolino, più interessate a seguire i  trend di altri che tracciarne di nuovi.  Farti vedere QUANTO potrai fare con la nuova console… ma a me, che ragiono ancora da giocatore forse troppo tradizionalista, mi interessa sapere COSA  cambierà davvero nei giochi  del futuro, cosa cambierà nella interazione, nella fruizione e nell’esperienza col gioco, piuttosto che preoccuparmi di condividere i miei successi ludici via FB e Twitter.

La Wii, ai tempi, ha vinto la console war non perchè ha saputo sedurre i giocatori che formavano il mercato ma perchè ha sedotto un nuovo mercato. La Wii era meno potente delle due concorrenti ma ha introdotto delle innovazioni a livello di fruizione, innovazioni che  hanno reso il videogioco interessante anche ad un pubblico non proprio nelle corde di questo media (cosa che  ha portato, altrettanto velocemente, all’esaurimento del fenomeno)

In realtà il mio “astio” verso le presentazioni degli Ammerigani risale al tradimento provato dopo l’annuncio del Kinect, venduto in sede di prima presentazione, nel 2009, come la roba più innovativa dell’universo e dimostratosi nella maggiorparte dei casi come un  Eye Toy un pò più evoluto.

Vedete voi se non darmi ragione…

I pochi giochi mostrati non mi hanno impressionato, Il titolo dei Remedy Quantum Break… semplicemente non l’ho capito, Forza 5 bello ma niente più, Call of Duty: Ghosts, devo dire interessante la questione delle mappe dinamiche che influiscono sul gameplay ma a parte il salto grafico, come è fatto bene il cane, vedere le unghie lorde dei soldati e la IA evoluta dei pesciolini negli acquari, non è che abbiano esagerato in dettagli…

Interessante la comparsata di Spielberg che secondo me con Halo tra le mani potrebbe fare bene…

Spielberg dirigerà una nuoiva serie dedicata ad Halo

Spielberg dirigerà una nuoiva serie dedicata ad Halo

Altro piccolo appunto, stavolta prettamente estetico: perchè il Boxone pare un VHS degli anni 80?

Direi che ci somiglia...fa ridere chi l'ha prodotta... XD

Direi che ci somiglia…fa ridere chi l’ha prodotta… XD

Capisco che il vintage è tornato di moda ma perchè mi devo preoccupare, con una piccolina che comincia a trottare per casa,  di mettere i paraspigoli anche sulla console? :)

Probabilmente tra una ventina di giorni a Los Angeles ci saranno grandi novità, novità che tramuteranno questi dubbi in trepidante attesa,  alla fine non sarebbe la prima volta…

Quello che spero sinceramente è di vedere qualcosa che mi emozioni e mi stupisca… non succede da molto tempo ormai.

William Capriata

0 comments

No comments yet

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>